Contacts +39 02 4547 1111|info@dronitaly.it

Il Politecnico di Milano vince il primo Leonardo Drone Contest

2020-09-24T10:48:13+02:00 24 Settembre 2020|

Premiazione in diretta streaming della gara tra Università italiane sull’intelligenza artificiale.

Il 23 settembre si è svolta online la cerimonia di premiazione del vincitore della prima delle tre tappe che compongono il “Leonardo Drone Contest. An Open Innovation Challenge”, la competizione lanciata da Leonardo (approfondisci notizia QUI), in collaborazione con il Politecnico di Torino, il Politecnico di MilanoAlma Mater Studiorum – Università di BolognaScuola Superiore Sant’Anna di PisaUniversità degli Studi di Roma Tor Vergata e Università degli Studi di Napoli Federico II, per promuovere lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale applicata all’ambito dei sistemi a pilotaggio remoto. 

La squadra vincitrice al termine delle gare svoltesi il 18 settembre è risultata quella di Gabriele Roggi, dottorando del Politecnico di Milano, sotto la supervisione del Professor Marco Lovera, già Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Droni del PoliMi e componente del Comitato Scientifico di Dronitaly. Il team vincitore sta lavorando allo sviluppo di un drone a guida e navigazione autonoma, grazie a funzioni quali il motion planning e la collision avoidance.

Il vincitore,Gabriele Roggi, in diretta ha affermato come sia stato “[..] difficile portare il prototipo sperimentato in laboratorio in un ambiente diverso che presenta condizioni mai viste: i problemi non sono mancati, ma siamo riusciti a vincere comunque grazie all’autonomia del nostro drone, che ci ha permesso di essere più precisi viaggiando a bassa velocità.

Alessandro Profumo, AD di Leonardo ha marcato il valore della competizione, “[..]una sinergia che porterà allo sviluppo di sistemi intelligenti che possono essere impiegati in missioni civili e militari, come missioni di soccorso, pattugliamento e rilevazione dati.” con l’obiettivo di dare vita a “un ecosistema dell’innovazione” e a “nuove figure professionali altamente specializzate.

Anche la Ministra per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano, è intervenuta alla cerimonia di premiazione, congratulandosi coi vincitori e i partecipanti e sottolineando come l’Intelligenza Artificiale “genererà cambiamenti sociali ed economici molto più profondi di qualsiasi altra rivoluzione tecnologica nella storia dell’umanità“. Dopo aver ribadito l’importanza dei principi di privacy by design e by default nell’attività di trattamento dei dati personali, la Pisano ha auspicato a una “Europa pronta per il digitale” in cui Big Data, Intelligenza Artificiale e Internet of Things dovrebbero puntare allo stesso sviluppo sostenibile, ambientale e sociale. La Ministra, infine, ha portato all’attenzione di tutti il recente Decreto Semplificazione e Innovazione Digitale, al cui interno, l’articolo 76 consentirebbe alle imprese, alle università, ai centri di ricerca, alle start-up di avviare la sperimentazione di un progetto innovativo, quindi anche nel campo dell’IA e dei droni, per un limitato periodo di tempo grazie a una semplice autorizzazione, al termine del quale, in caso di esito positivo, il governo potrà promuovere le modifiche normative e regolamentari per consentire a regime lo svolgimento dell’attività sperimentata.

Alla cerimonia di premiazione si registrano anche gli interventi del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, del Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, della Sindaca di Torino, Chiara Appendino, e del Senior Vice President Unmanned Systems di Leonardo, Laurent Sissmann.

Fonte: Comunicato stampa Leonardo