Contacts +39 02 4547 1111|info@dronitaly.it

Design italiano per il vertiporto di EHang

2021-04-12T09:28:45+02:00 31 Marzo 2021|

Baobab è la stazione ecosostenibile per droni passeggeri

Lo scorso 16 marzo, attraverso un comunicato stampa, la EHang, leader mondiale nello sviluppo e produzione di veicoli aerei autonomi (“AAV”), ha annunciato l’avvio della collaborazione con il famoso studio di architettura italiano Giancarlo Zema Design Group (GZDG) per estendere le sue soluzioni di mobilità aerea in Europa.

GZDG ha progettato e costruirà un vertiporto ecosostenibile in grado di generare energia per ricaricare i droni passeggeri, che se integrato nell’infrastruttura di trasporto esistente, potrà servire come hub aereo per i turisti.

Nasce così Baobab, i primi vertiporti che si integrano nella natura: grandi alberi tecnologici su cui si posano e si nutrono splendidi “uccelli” per ammirare dall’alto i grandi parchi verdi e le riserve naturali, si legge dal sito del Gruppo romano. Una vera rivoluzione nel settore della mobilità aerea. Baobab si staglia nel cielo con una torre alta 30 metri, con una struttura in acciaio e legno lamellare, con vetrate a 360°, interni raffinati con un’ampia sala d’attesa, caffè, ristorante panoramico di 200 mq e ascensore di collegamento. Sulla cima dell’albero ci sono aree verdi con sedute e tre aree di atterraggio per droni elettrici che si ricaricano senza fili dal pavimento del landing pad, quest’ultimo costituito da speciali pannelli fotovoltaici antiscivolo di ultima generazione, prodotti dall’azienda inglese Solapave, in grado di generare oltre 300 kW e con luci a LED integrate per l’illuminazione notturna e la segnaletica.

Con il progetto Baobab, EHang mira a conquistare il settore emergente dell’eco-turismo mondiale, con sviluppi in corso in Cina nel Forest Lake di Zhaoqing City, alle Maldive, negli Emirati Arabi Uniti e in Italia.

Fonte: comunicato EHang