Contacts +39 02 4547 1111|info@dronitaly.it

Nasce la piattaforma Droni del World Food Programme

2021-02-26T16:37:02+01:00 28 Febbraio 2021|

Il WFP promuove la cooperazione globale sull’uso umanitario dei droni

Attraverso un comunicato rilasciato lo scorso 4 febbraio, il World Food Programme delle Nazioni Unite ha fatto sapere di star intensificando la cooperazione globale sull’uso dei droni umanitari, con il supporto del Foreign Commonwealth and Development Office (FCDO) del Regno Unito.

Il WFP ha lanciato infatti una piattaforma online ( https://drones.wfp.org/ ) per facilitare l’uso sicuro ed etico degli strumenti a pilotaggio remoto, i droni. Il nuovo sito integra attività di risposta più ampie in tutta la comunità umanitaria e attinge alla conoscenza e all’esperienza per documentare ed esplorare casi d’uso dei droni, inclusa la valutazione post-disastro, la connettività in aria e il monitoraggio delle colture.

Antonio Beleza, National Institute for Disaster Management and Risk Reduction (INGD) (left) and Domingos Reane, World Food Programme, conduct a drone assessment in the wake of tropical storm Eloise. Photo: © Mercy Air/Matthias Reuter.
WFP Drones has conducted comprehensive drone training packages in 9 high-risk countries, including Mozambique. The National Institute for Disaster Management and Risk Reduction (INGD) deployed drones after tropical storm Eloise in January 2021.

La scelta è conseguente al primo utilizzo dei droni da parte di WFP e governo del Mozambico all’indomani dei cicloni tropicali Idai nel 2019, dove furono catturate migliaia di immagini aeree, creando mappe ad alta risoluzione delle aree danneggiate. Il tempo necessario per mappare le aree più colpite fu dimezzato da circa una settimana a due o tre giorni, esperienza che si è rivelata cruciale per rispondere rapidamente alla più recente tempesta tropicale Eloise, che ha colpito nuovamente il Mozambico.

La tecnologia e l’innovazione sono ottimi fattori abilitanti nel lavoro del WFP per affrontare la carestia e il cambiamento climatico. Con una gestione responsabile, i droni possono aiutare a monitorare inondazioni, danni e sicurezza alimentare o fornire connettività per le comunicazioni, ma dobbiamo intensificare con urgenza la cooperazione globale su ogni aspetto del loro sviluppo e implementazione per farlo correttamente “, afferma Enrica Porcari, Chief Information Officer e Direttore della tecnologia per il WFP.

Il supporto pluriennale del governo britannico ha incluso la creazione del Technical Working Group (TWG) del WFP’s Unmanned Aircraft Systems (UAS), gruppo che mira a costruire una comunità di stakeholder attorno all’uso sicuro e responsabile dei droni nelle attività umanitarie, fungendo da piattaforma per lo scambio di idee, best practice e per contribuire a migliorare il coinvolgimento e il coordinamento multi-stakeholder attorno a quattro le aree chiave di interesse: etica, regolamenti e operazioni, immagini e connettività.

Fonte: World Food Programme