Contacts +39 02 4547 1111|info@dronitaly.it

Droni: 2019 anno da record per gli investimenti

2020-03-12T16:33:58+01:00 12 Marzo 2020|

DRONEII presenta i principali trend e sviluppi registrati negli investimenti in droni del 2019

Il 2019 è stato un anno da record per molti aspetti. Il valore totale annuo degli investimenti non solo ha battuto il record dell’anno precedente, ma ha anche superato il miliardo di dollari, dal momento che nel 2019 sono stati investiti 1,2 miliardi di dollari nell’industria dei droni, come riportato da Drone Industry Insights.

Undici anni dopo il primo investimento registrato nel settore dei droni, oggi DRONEII riporta come nel mercato dei droni siano stati investiti ben 4,443 miliardi di dollari complessivamente. Per il 2020 si prevedono nuovi record e un aumento non tanto delle operazioni di investimento, quanto nel valore di ogni singolo investimento.

La forza dei droni passeggeri

Indubbiamente, in quanto vettori di esseri umani, i droni passeggeri sono e continueranno ad essere soggetti ai più severi requisiti di certificazione e regolamentazione, nonché ai più alti ostacoli tecnologici. È proprio per questo motivo che le aziende sono ancora nella fase di ricerca e sviluppo e di produzione di prototipi, quella che richiede più investimenti. Se a questo si aggiunge l’entusiasmo per la Mobilità Aerea Urbana (UAM), non sorprende che le aziende di droni per passeggeri stiano incassando più di tutte le aziende di UTM e di controdroni messe insieme.

Per il 2020 si prevede un aumento sempre maggiore di popolarità non solo in termini di aumento del numero di prototipi di droni passeggeri, ma anche di finanziamenti governativi per le iniziative di smart city e UAM, e la pletora di conferenze dedicate all’argomento. Per questo motivo, è probabile che anche nel prossimo anno vedremo le compagnie di droni per il trasporto di passeggeri raccogliere una grossa fetta di denaro.

Zipline in cima con 190 milioni di dollari investiti

Il fornitore di servizi di consegna di droni medici, Zipline, ha rubato la scena l’anno scorso non solo espandendo notevolmente le operazioni, ma anche ricevendo un investimento record di 190 milioni di dollari in aprile. In seguito a questo round di finanziamenti, l’azienda è stata valutata a 1,5 miliardi di dollari e si è classificata come Top Drone Service Provider nella lista DroneII del 2019.

Per il 2020 si prevede un numero crescente di investimenti in società di consegna a mezzo di droni, in quanto il mercato non solo cresce in termini di aziende e soluzioni, ma matura anche in termini di scala delle operazioni, certificazione e sofisticazione delle soluzioni disponibili.

FLIR fa un grande passo

Mentre Zipline ha fatto notizia con la sua iniezione di denaro contante da 190 milioni di dollari, il produttore statunitense di sensori FLIR ha acquisito il produttore di piattaforme Aeryon Labs per 200 milioni di dollari. Questo acquisto segna un consolidamento del mercato dei droni commerciali. Le operazioni di fusione e acquisizione stanno diventando una forma di espansione delle attività aziendali, poiché le aziende lo utilizzano sempre più come modello di crescita. Terra Drone, in particolare, lo ha fatto attraverso diverse acquisizioni chiave nel 2019, che l’anno scorso l’hanno portata al secondo posto nella classifica dei fornitori di servizi di droni. A seguito di questa acquisizione, sono ora nella fase di armonizzazione, in cui integrano i servizi offerti in tutto il mondo in un’unica società di servizi globali ottimizzata.

Per il 2020 si prevede un rinnovo della tendenza delle aziende più grandi a cercare nuove opportunità di espansione geografica e a creare nuove e migliori soluzioni per i loro clienti. Si cercherà di finanziare i cicli di finanziamento nelle aziende più grandi, seguiti da fusioni e acquisizioni, come nel caso di Aerodyne alla fine del 2019.

Il mercato dei droni continua a crescere

Infine, se da un lato i dati riportati mostrano che il mercato è in crescita verticale, dall’altro ci sono anche segnali di una significativa crescita orizzontale. In altre parole, man mano che l’adozione del drone si diffonde in tutto il mondo, anche gli investimenti aumentano. Lo stesso vale non solo per i destinatari dei finanziamenti, ma anche per gli investitori stessi, dato che cresce l’interesse per il mercato dei droni commerciali.

Nel frattempo, oltre alla diversificazione geografica, assistiamo anche a un numero crescente di società di droni che si avventurano in partnership con società extra settore per offrire soluzioni nuove e uniche.

È probabile che nel 2020 vedremo un’ulteriore crescita di alcuni nuovi mercati, soprattutto quelli indiano, israeliano e del sud-est asiatico, che abbiamo visto crescere in modo esponenziale negli ultimi due anni.

Dell’Italia abbiamo già detto. Il recente convegno di presentazione dei dati 2019 dell’Osservatorio Droni ha registrato un mercato nazionale stimato in 100 milioni di euro al 2018 con evidenti segnali di crescita per gli anni a venire.

Fonte: Drone Industry Insights