Contacts +39 02 4547 1111|info@dronitaly.it

Aerodyne e Dron-e per esplorare il mercato delle ispezioni in Italia

2021-06-15T12:58:45+02:00 15 Giugno 2021|

Aerodyne e Dron-e puntano ad essere protagonisti nel mercato italiano delle ispezioni infrastrutturali, stimato circa 900 milioni di dollari.

Aerodyne Group, fornitore di soluzioni aziendali basate su droni “DT3” (Drone Tech, Data Tech e Digital Transformation) di alto livello ed Easy City Srl (nota come Dron-e) hanno annunciato una collaborazione per offrire soluzioni globali Drone-as-a-Service (Daas) e Software-as-a-Service (SaaS) nel mercato italiano delle ispezioni degli asset per la manutenzione delle infrastrutture e dell’agricoltura.

Questa partnership strategica è stata guidata dalla necessità di sfruttare la capacità di Aerodyne nelle soluzioni SaaS e l’esperienza di Dron-e maturata nelle ispezioni in tutta l’Europa meridionale.
Dron-e ha condotto numerosi progetti di rilevamento e mappatura aerea in vari settori, tra cui Oil & Gas, Infrastructure, Media & Entertainment, Utility & Power, Security e Mining in Italia e nel mondo, per ultimo in Australia ed Emirati Arabi Uniti.

Aerodyne impiega oltre 500 professionisti di droni in tutto il mondo ed offre una suite di gestione dei dati basata su cloud che adotta algoritmi di intelligenza artificiale – vertikaliti – per massimizzare il valore dei dati acquisiti da UAV. Vertikaliti è un software cloud based in grado di fornire analisi approfondite e informazioni tecniche di vari assets per aiutare le industrie con i loro obiettivi di ottimizzazione.
Dal 2014, Aerodyne ha gestito oltre 320.000 ispezioni in vari ambiti, con 110.000 operazioni di volo ed oltre 120.000 km di infrastrutture elettriche in 35 paesi in tutto il mondo.

Aerodyne, grazie alla sua tecnologia che permette di digitalizzare numerose infrastrutture in poco tempo ed a basso costo, fornisce informazioni sugli asset nei settori della generazione di energia, della trasmissione e delle telecomunicazioni per gestire in modo efficiente infrastrutture su larga scala.
La semplicità di gestione, l’interoperabilità e la qualità dei dati permette l’analisi predittiva e di supporto alle decisioni (C.d. Asset Intelligence) necessaria per migliorare l’affidabilità delle infrastrutture e ridurre I costi di ispezione, gestione e manutenzione, nonché minimizzare i tempi di fermo delle stesse.

Kamarul A. Muhamed il fondatore e amministratore Delegato di Aerodyne Group, ha dichiarato:
“Questa collaborazione strategica consentirà ad entrambe le parti di servire un mercato da 17 miliardi di dollari (circa 14 miliardi di euro) previsti nel segmento della rete elettrica italiana e paneuropea per il prossimo decennio. Vogliamo essere attori nel mercato italiano delle ispezioni infrastrutturali che abbiamo stimato in circa 900 milioni di dollari nel 2020 e prevediamo una crescita annua del 3% nei prossimi 5 anni.
Vertikaliti ha avuto un enorme successo in tutti i settori in cui operiamo. Ad esempio, nel campo delle linee elettriche, siamo in grado di fornire informazioni accurate e tempestive sulle condizioni degli asset in un’ampia area geografica, in un breve lasso di tempo.
Le nostre ispezioni con UAV ci hanno permesso di offrire il 15% in meno di costi di monitoraggio delle risorse ed una maggiore efficienza, conducendo ispezioni 4 volte più velocemente rispetto ai metodi di ispezione tradizionali”.

Antonio Mazza, direttore tecnico di Dron-e, ha detto in una nota:
“Insieme ad Aerodyne abbiamo portato il rilievo di asset ed infrastrutture ad un livello superiore, includendo tra i primi al mondo l’uso di LiDar con tecnologia SLAM nei nostri processi ispettivi. Il mercato italiano sta maturando ed i big player hanno ben compreso l’efficacia dell’integrazione dei droni nei loro processi di business, manutenzione e produzione.
Ad esempio, abbiamo aiutato un operatore della rete elettrica di trasmissione nazionale a creare un gemello digitale di un vecchio sostegno, ottenendo risultati incredibili in brevissimo tempo. Possiamo progettare interventi di mitigazione del rischio, revamping, ecc. su modelli digitali ottenuti dai dati dei nostri droni.
Il Digital Twin, oggi, è diventato uno strumento potente ed è accessibile, tanto alle realtà private quanto agli enti pubblici, grazie ai nostri servizi di telerilevamento aereo ad alte prestazioni ed economici”.

Fonte: Dronezine